Branzino al cartoccio con limone, timo e olive

pubblicato in: Secondi Piatti | 0

INGREDIENTI

• 4 filetti di branzino molto grossi
• 2 limoni
• 50 g di olive nere
• timo fresco
• 300 g di patate
• abbondante carta forno
• spago da cucina

 

INTRODUZIONE
Il branzino è uno dei pesci più utilizzati nelle nostre cucine. Di grande reperibilità, molto versatile e piace anche ai più piccini.
Tra le tante ricette provate negli anni, posso dire con certezza che quella al cartoccio è una delle più semplici, lascia il forno pulito e conserva il sugo di cottura all’interno del pesce, mantenendolo così molto morbido.
Proviamo oggi un cartoccio con limone, timo e olive nere.

 

PROCEDIMENTO

Taglia le patate a fette sottili e cuocile per 5 minuti in acqua salata.

Togli le lische del branzino, quindi condiscilo con olio, sale, pepe, timo fresco. Trita delle olive nere e ottieni delle seste dai limoni e mettile sui filetti.

Prepara una foglio di carta forno che sia 3 volte più grande del filetto del branzino. Stendilo su un tavolo e crea due pieghe a 1/3 e a 2/3, a portafoglio per capirci. Stendi sulla parte centrale il filetto di branzino capovolto, con il condimento verso il basso, copri con le patate a fettine e spolvera di sale. Chiudi con i due lembi di carta forno ai lati. Capovolgi il pacchetto. Piega i due lati lunghi aperti, verso il centro, facendo un risvolto, fai due buchi sul risvolto così da poter passare dello spago e chiudili con un fiocchetto. Ripeti l’operazione dall’altro lato lungo aperto, facendo risvolto, buco e chiudendo con lo spago. Ripeti il tutto per ogni filetto di branzino.

Cuoci in forno preriscaldato a 180°C, con ventola, per circa 20 minuti. Estrai dal forno e, con un coltello ben affilato, fai la ‘porticina’ per poter mangiare.

Servilo su un piatto con tutto il cartoccio.

Per i più pigri rimane sempre valida l’opzione, carta stagnola, arrotolo e via. In ogni caso… Buon appetito!